Profili di ancoraggio GPsismico

Profili di ancoraggio GPsismico

L’ancoraggio GPsismico consente il fissaggio di strutture prefabbricate nei territori soggetti ad azioni sismiche. Il GP Sismico garantisce ai componenti della struttura edilizia in calcestruzzo la possibilità di spostamenti relativi qualora il verificarsi di un sisma imprima i suoi carichi e spostamenti. L’ancoraggio è nato dallo studio degli effetti causati dal terremoto dell’Emilia del 2012 dove le travi dei prefabbricati in calcestruzzo subirono spostamenti di parecchi centimetri  rispetto alla posizione originaria. L’ancoraggio GPsismico assicura il movimento in due direzioni e consente alla trave di assumere una diversa posizione rispetto al pannello verticale. Il fissaggio GPsismico è stato oggetto di ricerca con prove statiche e prove cicliche volte a determinare il reale comportamento.

 

GPsismico con Piastra per Compensazione.

La Piastra per Compensazione GPsismica è necessaria su una trave in calcestruzzo esistente, o se il profilo GPsismico si trova in una posizione non utilizzabile per l’ancoraggio.

La Piastra di Compensazione misura   400x120x10 mm e consente di applicare il profilo GPsismico tramite tasselli meccanici.

La piastra dispone di 8 asole da 13x30mm, 4 asole su ciascun lato, in modo da rendere più agevole l’installazione tramite la scelta sulla posizione dei fori. Per assicurare la funzionalità dell’ancoraggio è necessario fissare 3 tasselli per ciascun lato. I 6 tasselli meccanici TCM2-1225/100 da M12x100 da usare con fori Ø12 profondità 75 mm sono forniti nel kit insieme alla piastra.